La Tecnica Metamorfica

DA BRUCO A FARFALLA

è un approccio all’autoguarigione e alla crescita creativa.

 

Il Massaggio Metamorfico

La Tecnica Metamorfica 68030006_1-Foto-di-TECNICA-METAMORFICA_12_1.jpg (Art. corrente, Pag. 1, Foto normale)

E' adatto a  chi sente dentro sè dei blocchi inconsci, che non riesce a comprendere e che desidera risolvere.

Creato dal naturopata e riflessologo inglese Robert St. John (1914-1996), scoprì che sul riflesso della spina dorsale nel piede è 'iscritta' la gestazione dell'essere umano – il periodo prenatale – il tempo in cui noi, oltre a sviluppare il corpo fisico, poniamo anche le basi di tutti gli altri nostri aspetti: mentale, emotivo, spirituale, caratteristiche psicologiche, carattere e comportamento. Lavorando nella zona relativa alla gestazione (il riflesso della colonna vertebrale), si sbloccano tensioni e difficoltà sperimentate nel periodo prenatale, consentendo alla forza vitale di fluire senza intoppi.

Questa tecnica consiste semplicemente in un leggero sfioramento eseguendo leggeri tocchi verso l'alto e verso il basso sul riflesso della colonna vertebrale nel piede, oltre che sui piedi anche sulle mani e sulla testa, andando così a toccare quelle tre parti 'estreme' del corpo che sono riconosciute come sedi delle funzioni primarie umane: movimento, azione e pensiero.

Si tratta di un ottimo metodo per regolare i disturbi comportamentali, come l'aggressività, l'iperattività, CNS, autismo, ADD e altri. La tecnica metamorfica è adatta a tutti, si può anche applicare su sè stessi. In particolare si presta ad aiutare adulti e bambini, persone con handicap e donne in gravidanza.

E’ un approccio all’autoguarigione molto importante.

 

Durante la fase di gestazione sono state gettate le basi del nostro modo di essere e di comportarci, di quell’essere unico e irripetibile che ciascuno di noi è.La Tecnica Metamorfica tecnicametamorfica-300x179_12_1.jpg (Art. corrente, Pag. 1, Foto normale)
Disturbi e/o malattie di vario genere sono la manifestazione di debolezze codificate in questo periodo.

Come Operatrice della Tecnica Metamorfica, sfioro leggermente alcune parti dei piedi, delle mani e della testa della persona, la quale ha solitamente la possibilità di rilassarsi e di sentirsi a proprio agio.

La mia funzione è analoga a quella che la terra ha per il seme, fornire cioè  un ambiente neutro per la trasformazione.
Sarà la forza vitale del seme a far sciogliere la sua dura scorza e a consentirgli di nutrirsi delle sostanze di cui ha bisogno per germogliare.
Negli esseri umani la “scorza” è data da quelle emozioni, da quei sentimenti, da quei pensieri, di cui non sempre si è consapevoli, che si sono codificati sotto forma di schemi energetici e hanno dato vita a quei comportamenti che caratterizzano ciascuno di noi.

 

E’completamente nello spirito della Tecnica Metamorfica che i praticanti non si coinvolgano con le malattie o con le difficoltà di chi la riceve, ma lascino fare alla forza vitale e alla intelligenza superiore  del cliente ciò che è giusto in base alle sue più intime priorità.
Il non coinvolgimento è sinonimo di rispetto e accettazione totale dell’altro.

E’ per questo motivo che la Tecnica Metamorfica è adatta a tutti.

Ogni persona è unica ed ha un proprio vissuto. Non possiamo conoscere esattamente dove essa si trovi sul piano della sua evoluzione, né quale sia lo schema che sta chiedendo di essere  trasformato.La Tecnica Metamorfica schema-pre-natale1-300x175_12_1.jpg (Art. corrente, Pag. 1, Foto normale)
Mentre ci si rivolge alla medicina e alle terapie per guarire da qualcosa, coloro che si rivolgono alla T.M. lo fanno più o meno consapevolmente perché desiderano cambiare qualcosa.

La T.M. permette a chi la riceve, di attingere al proprio potere di autoguarigione, per lasciare andare le limitazioni del passato e uscire da quegli schemi mentali e comportamentali che non sono più funzionali alla sua vita.

Generalmente dopo una sessione c’è una sensazione di maggiore  energia o di rilassamento, o di entrambe le cose. E anche possibile che per qualche giorno si ripresentino alcuni sintomi o stati emotivi del passato. Lo scioglimento di uno schema mentale implica la modificazione del panorama interiore, e ciò si può esprimere con una diversa sensibilità e consapevolezza.

condivi questa pagina
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
stampa questa pagina